Eventi

Un regalo sotto l’albero: Maria e Lina Giudetti

Ultimissimo appuntamento con l’evento “un regalo sotto l’albero”!

Vi segnalo Maria e Lina Giudetti

 

IMG_20191229_154134.jpg

 

Sinossi

Tanto tempo fa, in una terra antica, due popoli si davano battaglia…
Ishtar, figlia e unica erede di un potente re barbaro è ancora in fasce quando la guerra che vede vittoriosi i sumeri cambia per sempre il suo destino, rendendola schiava di una razza a cui non appartiene.

Bella e orgogliosa, con i capelli rosso fuoco e gli occhi verde smeraldo, cattura subito l’attenzione del giovane re Dungir che salito al trono dopo la morte del padre la nomina somma
sacerdotessa di uno dei templi più importanti di Ur. Lui è affascinante, sensuale e caparbio, ma alterna con Ishtar dolcezza a crudeltà.
Nonostante il sangue barbaro che le scorre nelle vene le urli di non sottomettersi, lei cede agli ordini
del suo sovrano divenendo la sua concubina. Il loro sarà un rapporto conflittuale, passionale e
tormentato. Dovranno imparare a difendersi dalle insidie di corte, affrontando vecchi e nuovi
rancori…

La Rosa del Deserto – Ishtar La Sacerdotessa è il primo romanzo di una trilogia romantico-erotica a sfondo storico. Presto saranno online gli altri due volumi:
La Rosa del Deserto – Ishtar La Sumera
La Rosa del Deserto – Ishtar La Guerriera.

 

FB_IMG_1573837137409

 

Estratto

Ishtar era incredibilmente bella quella sera. Indossava una soffice tunica bianca di lino che abbracciava perfettamente ogni curva del suo corpo ed era orlata da filamenti d’oro sottili sia sulle maniche che sul collo. Le sue guance e le sue palpebre erano dipinte con delle polveri sottili di carbone di un colore rosso vermiglio che risaltavano le sue grandi iridi verdi, facendo
sì che risplendessero anche al buio, attraverso la luce fioca delle torce. Le sue labbra carnose a forma di cuore erano leggermente socchiuse ora mentre osservava le danze, quasi come un invito segreto per il re che conosceva bene il loro sapore.
Per quanto egli volesse essere devoto alla moglie, non riusciva a dimenticare e a ignorare Ishtar. La sinuosità del suo corpo e la sua innocenza, in netto contrasto con la sua natura passionale, lo facevano bruciare di desiderio portandolo alla conclusione che
solo se l’avesse avuta nel suo letto, consumando fino allo sfinimento la sua ossessione per lei, sarebbe rinsavito.
Ishtar era stata quasi sul punto di cedergli l’ultima volta che si erano incontrati nel deserto e la consapevolezza che anche lei lo
desiderasse, aveva reso ancor più folle il suo bisogno di possederla. Quella sera si sentì tentato di richiedere la sua
compagnia quando la festa terminò.
«Mio signore» gli disse Natum, il suo consigliere, interrompendo i suoi pensieri lussuriosi, «non è consigliabile
attraversare il fiume a quest’ora. Sarebbe opportuno far
preparare delle stanze per voi e la regina qui al tempio.»
Dungir annuì.
«Informa la somma sacerdotessa che dopo la festa, prima che
vada via, dovrà incontrarmi nella libreria per discutere di una
questione urgente.»
Non si trattava di una scusa. Il tempio di Uruk era stato derubato del suo oro molti giorni prima e Ishtar non aveva
mandato nessuno a informarlo del furto. Venirlo a sapere dopo, naturalmente lo aveva fatto infuriare anche se ora, in realtà, gli forniva un buon motivo per poter parlare con lei da solo.

 

Biografie

Maria Giudetti nasce a Taranto, ma da più di vent’anni risiede all’estero. Vive nei sobborghi di Philadelphia,
negli Stati Uniti dove lavora nel settore aereospaziale come ingegnere meccanico. È appassionata di arte e
di musica. Oltre a scrivere, le piace dipingere quadri naïf e cantare le canzoni di Mina e di Giorgia. Ha
cominciato a scrivere quando aveva solo otto anni e ama leggere e scrivere sia fantasy che romanzi storici.
Bertrice Small e Iris Johansen sono le autrici che più l’hanno ispirata nel corso degli anni. “Ishtar – La
Sacerdotessa” è la prima opera da lei pubblicata e fa parte della trilogia La Rosa del Deserto, composta da
altri due volumi, “Ishtar – La Sumera” e “Ishtar – La Guerriera” disponibili su Amazon prossimamente.

 

Lina Giudetti è nata a Taranto sotto il segno del leone. È una
donna riservata e sognatrice. Adora leggere e scrive per passione
e diletto. In particolare, è appassionata di mitologia, di religione
e storia, ma anche di horror, fantasy e romance, elemento o
genere che inserisce in quasi tutti i suoi libri.
Il suo primo libro lo scrisse a mano a quattordici anni, quando
gli eBooks ancora non esistevano, ma non lo pubblicò mai.
Pubblicò per la prima volta una sua opera, “Anime Eterne”, nel
2003, con una casa editrice della sua città. Era l’epoca pre￾eBooks e quindi, a quei tempi, il romanzo venne distribuito solo
in formato cartaceo in tutte le librerie della sua città.

 

IMG_20191229_154223.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...