Recensioni

Abbracciami ogni notte

pmP5-amQ

#prodottofornitoda#morestories

 

Ciao a tutti,

Oggi vi parlo di:

 

~Abbracciami ogni notte

~Autore: Benedetta Cipriano

~Editore: More stories

~Data Di uscita: 6 luglio 2020

~Ebook: 2,99€

~Cartaceo: 11,99€

~Disponibile su Kindle Unlimited

 

zAaaDqcQ

 

~Trama:

Lei si chiama Grace, ha nell’anima il rumore della tempesta e negli occhi la traccia dei suoi sogni andati in pezzi.
Ha riempito una valigia di vestiti ed è fuggita via da New York, la città che le avrebbe permesso di diventare una stilista.
Armandosi di coraggio, è tornata nella sua città natale: Southport, nella Carolina del Nord.
Due anni dopo, però, quando il suo cuore sembra essersi riappropriato dei battiti perduti, il fato si divertirà a giocare con i suoi sentimenti, facendole incontrare Thomas, un uomo dagli occhi più azzurri degli oceani in piena estate e l’anima barricata dietro una spessa lastra di ghiaccio.
Grace non lo sa, ma anche Thomas, amministratore delegato di una delle più importanti aziende informatiche di New York City, ha il cuore ridotto in polvere e l’anima abbarbicata ai ricordi.
Chiuso tra le quattro mura di una casa a pochi passi dal mare, cerca un modo per sopravvivere, abbandonandosi al silenzio rassicurante della solitudine.

Ma a volte il destino decide di giocare con i sentimenti, mettere in moto i cuori spenti e provare a illuminare le crepe anche dell’anima più buia.

 

~Considerazione personale:

È il primo romanzo che leggo di questa autrice e devo dire che ho trovato la storia molto interessante.

Troviamo due personaggi per molti aspetti simili, che a seguito dei calci che la vita ha dato a ognuno di loro, cercano un modo per superare il lutto e la perdita di persone fondamentali nella loro quotidianità, a cui non erano ancora pronti a dire addio.

Grace è ragazza molto forte, una stilista di New York che, per determinate scelte delle sua vita, si trova a ritornare a casa, nella piccola cittadina di Southport, con il sostegno della sua famiglia e a dover ridimensionare i suoi progetti e il suo futuro. A seguito di una perdita importante saprà, pian piano risollevarsi e aprirà un negozio tutto suo, in cui trasformare e creare i suoi abiti.

Ed è proprio in questa fase di rinascita che incontra Thomas, un forestiero proveniente anche lui da New York, burbero e taciturno, dalla sguardo più triste che abbia mai visto. E quando i loro occhi si incontrano per la prima volta è come se Grace riconoscesse quel dolore e annientamento, perché lo ha provato sulla pelle. Sin da subito entrambi avvertiranno un forte legame, che porterà lei ad avvicinarsi per alleviare, come possibile, quelle ferite che percepisce profonde, mentre Thomas farà di tutto per scappare, in preda soprattutto al senso di colpa. Ma una serie di coincidenze li rimetteranno, molto spesso, l’uno sulla strada dell’altra…

Non vi dico di più sulla trama. È una storia che va vissuta e assaporata seguendo i ritmi dei personaggi, che in viaggio emotivo, si scopriranno a poco a poco.

Entrambi i protagonisti mi hanno colpito per la loro capacità di non lasciarsi sopraffare, di tornare a sorridere e ad amare. E anche i personaggi secondari sono funzionali e azzeccati: cito i genitori di Grace, Il simpatico Braxton, Bessy e Lana.

Lo stile è molto asciutto: mi piacciono molto le frasi brevi e le ripetizioni che vanno a creare un certo ritmo nella narrazione. Ho riscontrato qualche refuso, ma nulla che distolga dalla lettura.  La storia si legge in modo scorrevole, agevolata dai capitoli non troppo prolissi.

I temi affrontati sono il lutto, la famiglia, il lungo e doloroso percorso di rinascita. Perché Grace e Thomas vivono il loro “rapporto” con molto rispetto, in modo quasi puro (dopo un piccolo incidente!): a loro basta la vicinanza l’uno dell’altra, il tenersi tra le braccia a guardare le stelle sulla prua di una barca, o lo stendersi su una coperta nel bel mezzo del salotto per stare bene.

È una storia emozionante che mostra la fragilità e le contraddizioni dei personaggi, li descrive in modo molto umano e senza stereotipi.

 

~Lo consiglio a:

Chi vuole emozionarsi e anche riflettere. A chi piacciono le storie d’amore osteggiate dal destino sin dagli inizi, ma di certo non meno appassionanti… E poi, mai dire mai!

 

Ringrazio la casa editrice e l’autrice per la possibilità di leggere questo romanzo.

Un grazie sempre a voi che ci leggete.

Non mi resta che rimandarvi al prossimo libro.

A presto!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...