Recensioni

Cielo nero (vol.3): recensione doppia

Ciao a tutti, oggi per voi una doppia recensione! Il romanzo in questione è:

~Cielo Nero

~Autrice: Chiara Proietti

~Genere: Romanzo Rosa

~Serie: La Trilogia dei Ricordi (vol.3)

~Grafica: Caterina Paolisso

~Pubblicato con: Amazon self-publishing

~Data di uscita: 2 Febbraio 2022

~Ebook: €2,99 – disponibile su Kindle Unlimited

~Cartaceo: €10,50


~Trama:

I rapporti occasionali hanno durata breve, ne sa qualcosa Giorgio che, dopo essersi dichiarato con Sara, è stato rifiutato bruscamente senza un valido motivo. Nonostante la ragazza ricambi il suo amore, non vuole aprirsi e lasciarsi andare per via del suo oscuro passato.La separazione porta Giorgio alla distruzione e a un brutto incidente, trovandosi a combattere tra la vita e la morte. Ciò innescherà in Sara un forte senso di colpa credendo che, se solo fosse stata onesta con lui, non si sarebbe mai trovato in quella brutta circostanza. Riuscirà a rivelargli quell’orribile verità, prima che sia troppo tardi?

~Considerazione personale:

Cielo nero è il terzo volume della trilogia dei ricordi, romanzi tutti autoconclusivi che affrontano le vicende di un gruppo di amici molto affiatato. In questo caso i protagonisti sono Sara e Giorgio, la non coppia per eccellenza che si trincera dietro un mero rapporto di sesso occasionale. Il romanzo inizia proprio in un momento non proprio felice per la coppia, infatti dopo una rivelazione importante da parte di lui le loro strade sembrano essersi divise. Eppure questo allontanamento fa male a entrambi e con conseguenze inattese e pericolose. Giorgio deve cerca di rimettere in piedi la sua vita e Sara si ritroverà ad affrontare le sue paure legate a un passato non del tutto sepolto. Accanto a entrambi il gruppo di amici che abbiamo imparato a conoscere nei volumi precedenti: vi cito Massimo, Michele, Chiara e Claudia ma ci sono anche altri personaggi che avranno un ruolo importante nelle vicende, come i genitori di Giorgio o Indira, collega e amica di Sara.

Devo dire che la lettura risulta molto scorrevole, l’ho terminato in meno di due giorni. Lo stile è semplice ma sa arrivare dritto al punto. Ho apprezzato anche come alcuni temi sono stati affrontati con delicatezza e con l’aiuto di flashback che ci fanno comprendere in prima persona cosa è accaduto.

I temi sono molteplici: troviamo la famiglia, ma soprattutto l’amicizia. Giorgio, infatti non si troverà mai da solo ad affrontare ciò che gli è successo e quel calore, quello stringersi tutti attorno a lui si percepisce sempre. Ci sono i dubbi e le paure di essere giudicati: Sara ha paura che rivelando e ammettendo quel trauma che ha chiuso in una parte della sua mente gli altri, gli amici, Giorgio possano guardarla con occhi diversi. E qui lei mostra la sua forza perché trova il coraggio di andare in terapia, di scavarsi dentro per capire ed accettare, per aprirsi con chi ama senza sensi di colpa. E poi c’è l’amore: malgrado siano una coppia atipica in cui uno dei due cerca di negare i propri sentimenti, l’amore, la presenza dell’altro come essenziale sono cose che avvertirete sin da subito.

È una storia dolorosa, fatta di sofferenza, di cadute, di lotta per ricominciare. C’è il perdono, c’è la consapevolezza di non essere colpevoli o complici di cosa è successo in quel passato da affrontare e ci sono i momenti belli in cui si ride, si scherza e ci si diverte. Non sarà un rapporto facile, perché le intromissioni e la gelosia saranno all’ordine del giorno, però vale la pena viverlo e leggerlo attraverso queste pagine.

Lo consiglio a chi ama le storie complicate che riescono con delicatezza ad affrontare anche tematiche importanti.

Ma non è finita qui… Caterina ci dice la sua:

Oggi sono felice di parlarvi del terzo e ultimo capitolo della Trilogia dei Ricordi, ovvero di Cielo Nero. Avevo avuto in passato l’opportunità di leggerlo su Wattpad e portavo dentro di me un bel ricordo di questo libro, una storia che è in grado di emozionare già dalle prime pagine. Volevo fare i complimenti a Chiara Proietti che, secondo me, con questa nuova versione ha reso la storia ancora più intensa e profonda, si vede che la scrittura dell’autrice è maturata e le sue storie sono “cresciute” con lei. Chiara ha la capacità con il suo stile semplice, ma non banale, di coinvolgere il lettore e di affrontare tematiche forti con delicatezza, non risultando mai pesante.
Cielo nero narra la storia di Sara e Giorgio, due ragazzi dal passato tormentato, che continua a influenzare il loro presente. È soprattutto il passato di Sara che divide i due innamorati e impedisce a Sara di avere fiducia nella parola “Amore”. La ragazza, infatti, in seguito a un trauma che ha scombussolato la sua adolescenza, non riesce più a fidarsi degli uomini. Non vuole innamorarsi, è talmente spaventata dall’amore che cerca in tutte le maniere di tutelarsi, arrivando ad allontanare perfino Giorgio, l’unico che dopo anni è riuscito a risvegliare qualcosa dentro di lei. Sara è convinta che in questo modo potrà proteggere il suo cuore, ma non sa che così facendo fa del male a se stessa e soprattutto a Giorgio, che non riesce a comprendere il rifiuto da parte della ragazza.
Sarà un evento importante che scuoterà l’animo della protagonista e la spingerà ad affrontare i demoni del suo passato per amore, quel sentimento che la terrorizza. Sara, a causa di forti sensi di colpa, decide di intraprendere un percorso difficile, lo fa per se stessa, per curare quelle ferite che ancora bruciano e le impediscono di vivere appieno i suoi sentimenti verso Giorgio.
Cielo nero è una storia da leggere tutta d’un fiato, che vi farà emozionare. Troverete personaggi reali, con paure e traumi che riguardano tante donne, ma anche tanti uomini. In questo terzo volume l’amore avrà ancora una volta un ruolo importante così come l’amicizia. Non aggiungo altri dettagli perché vorrei invitarvi a scoprire da soli ciò che rende speciale “Cielo nero” rispetto agli altri due volumi.
Prima di concludere però, ci tengo a ribadire che questo libro affronta tematiche molto delicate e ho trovato la scelta di Sara coraggiosa. Non tutte riescono, purtroppo, ad avere la forza per riaprire vecchie ferite, per poter guarire e lasciarsi alle spalle un trauma che tanto fa soffrire. È una storia che lancia a parer mio un bellissimo messaggio di Rinascita e ridona speranza a chi ha un dolore nascosto, a chi non crede più nell’amore, a chi prova vergogna per qualcosa che non ha commesso, a chi si sente sbagliato anche se non lo è…

Ringraziamo Chiara per l’opportunità di lettura. Un grazie a chi ci segue e legge.

Nom ci resta che rimandarvi al prossimo viaggio.

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...