Recensioni

Un mese per ricominciare

Buongiorno,

oggi vi parlo di:

~Un mese per ricominciare

~Autore: Nusia (@nusiaf_)

~Spin-off della duologia di Un mese per amare (Un mese per viversi secondo volume)
Possibile leggerlo anche senza aver seguito la saga

~EDITORE: Cherry Publishing
http://www.cherry-publishing.com
@cherrypublishing_Italia

~Disponibile su Amazon dal 08 aprile 2022

~GENERE: New adult

~PAGINE: 356

~TRAMA:

«Non sempre esiste il “vissero felici e contenti”, ma esiste sempre un vissuto condiviso che non va dimenticato e che, in qualche modo, ci ha arricchito.»

Alice e Isaac sono sempre stati la costante del gruppo scatenato di Jacksonville, la coppia storica che faceva da collante tra i loro amici in conflitto con i loro sentimenti. Eppure l’uragano tocca inevitabilmente anche loro.
Si può continuare ad amare anche quando non si è più sicuri di se stessi? Alice da tempo sente un disagio crescente che non può più ignorare e che la porta a dubitare di tutto, persino di Isaac.
Quest’ultimo, pacato e sempre razionale, si ritrova ad affrontare una guerra di emozioni che non aveva previsto. Se l’amore batte veramente qualsiasi cosa, è in grado di ricominciare da dove si è interrotto?

~Considerazione personale:

Si torna a Jacksonville, questa volta a parlare di una coppia che appariva sin dall’inizio come la più solida e che invece è andata sfaldandosi a poco poco: Alice e Isaac. Nei volumi precedenti il loro rapporto ha attraversato molte incomprensioni, basate soprattutto sulla gelosia quasi asfissiante di lei e non capivo le sue motivazioni, mi sembrava una scelta abbastanza scontata… Fino a oggi, perché ciò che si nasconde dietro è tutto fuorché banale o scontato.

Isaac è il ragazzo “perfetto”: pacato, intelligente, leale. Alice è la piccola di casa, circondata da amore, ma da aspettative che lei stessa non riesce a soddisfare: vede in suo fratello, nel suo ragazzo, ma anche nelle sue amiche storiche, grossi cambiamenti e scelte per un futuro che lei (secondo la sua visione) non sa affrontare. Si vede ferma e non in grado. E quel disagio cresce e si moltiplica e la porta a dubitare di tutto, anche al suo rapporto forse “troppo sicuro” con Isaac. (Ho apprezzato molto i flashback sulle origini della loro storia d’amore, molto dolci).

Ammettere di stare male non sarà facile, quanto mettere tutto in discussione. E se poi un piccolo errore mettesse ogni cosa nella giusta prospettiva? Se l’amore non bastasse a salvarci da noi stessi? Se ammettere che è tutto finito fosse la soluzione per rinascere?

Questi sono alcuni degli ingredienti principali del romanzo che io ho divorato in un giorno e mezzo. Molto scorrevole, certo, ma tanta la curiosità di capire. Era complicato fare intendere bene i demoni che agitavano l’animo di Alice, ma l’autrice ci è riuscita molto bene. Questa protagonista è complessa, ma trova la forza di mettere tutto in discussione. Di scegliere prima se stessa e il proprio bene, non perché non venisse amata o rispettata ma perché era tempo che facesse pace con le sue paure e insurezze, che le buttasse fuori. E Isaac in questo non può fare altro che accettare: soffrirà, cadrà, commetterà un errore che lo mostrerà come un semplice ragazzo della sua età e incrinerà quella perfezione che non è mai esistita. Si rialzerà e andrà avanti anche lui, ci proverà, lotterà per raggiungere i suoi sogni professionali ma soprattutto attenderà. Ma vivrà la sua vita, non starà in standby a crogiolarsi nel dolore.

Accanto alla coppia principale troviamo gli altri ragazzi del gruppo: April e Jackson che diventeranno il collante di un gruppo un po’ allo sbaraglio; Ben e Rosie, i miei prediletti, alle prese con le decisioni prese. Ben, ma anche gli altri, dovranno prendere atto del forte cambiamento di Rosie: la sua genuinità è sostituita da una ragazza dura, indifferente, a cui non importa di niente e nessuno. Anche lei cercherà di andare oltre, ma sarà il modo giusto quello di abbandonare prima di essere abbandonata? Interessanti anche i personaggi secondari: non tanto Kate su cui non dico nulla, ma soprattutto Mark e Giacomo, Emily.

La storia, a mio avviso, è molto introspettiva perché fa perno sul malessere interiore della sua protagonista, ma i temi trattati sono moltissimi: abbiamo la famiglia, che sempre presente e sostiene i suoi figli, anche in scelte difficili e pericolose; c’è l’amicizia, quella che resiste agli urti, quella messa a dura prova e “tradita”, quelle nuove che portano freschezza, spensieratezza e buoni consigli. C’è la ricerca di se stessi, il viaggio, il mettere da parte le maschere e lo scavare per potersi vedere finalmente realizzati come le nostre aspettative non ci permettevano. C’è la determinazione, la forza, il duro lavoro, l’attesa, la speranza che non sia tutto perso.

Per me Alice è stata una vera scoperta, perché Isaac lo aveva apprezzato dall’inizio, ma lei matura molto e mostra degli aspetti di sé che la rendono molto diversa dalla ragazzina superficiale di cui dava l’impressione, tutta dedita ai vestiti, al trucco e allo shopping compulsivo. Tutto questo è proprio sintomo di ciò che nasconde e che nessuno ha intravisto tra le crepe.

È una storia in cui si alternano molte emozioni contrastanti: vi arrabbierete, a volte non capirete le decisioni o le reazioni, vi emozionerete, forse piangerete (a me non succede quasi mai ma le parti di Ben e Rosie sono quelle che mi smuovono sempre qualcosa). Vi affezionerete anche alle new entry: Mark è uno dei personaggi che preferisco malgrado il suo ruolo (e non ve lo svelo!).

Ho trovato le tematiche, ma anche il romanzo più maturo dei precedenti, meno spensierato e questo me lo ha fatto apprezzare di più. Non posso dire tutto ma la seconda parte, la scelta difficile di Alice dimostra tanto coraggio ed è da appprezzare, come la forza e la determinazione di Isaac che non si lascia andare, ma prosegue sulla sua strada.

Lo consiglio a chi cerca una storia d’amore emozionante, in cui gli spunti di riflessione non mancano e i protagonisti crescono e si evolvono anche al di là del loro legame amoroso, e credo sia molto importante.

Ringrazio l’autrice e la casa editrice per la disponibilità e collaborazione. Attendo con ansia la mia coppia preferita… E so già che l’autrice sta affilando i coltelli perché ci andrà giù pesante!

Un grazie a chi ci segue e legge.

Nom mi resta che rimandarvi al prossimo viaggio.

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...