Recensioni

L’amore che verrà

Oggi vi parlo di:

~L’amore che verrà

~Autore: Martina Villa (@marti.book_author_)

~Serie: No

~Autoconclusivo: si

~Genere: Contemporary romance – Second Chance

~Editore: Self publishing

~Copertina realizzata da EK Graphic Factor

~Data di pubblicazione: 19 novembre 2021

~Disponibile su: Amazon

~Formati disponibili: eBook e cartaceo

~Prezzo: 1,99 € eBook e 12,99€ cartaceo

~Trama:

Ci sono istanti che cambiano la vita irrimediabilmente: una luce nella notte che porta via tutte le certezze da sempre custodite nell’anima. Lo sa bene Sarah Adler, direttrice del suo hotel a Sylt. Giovane, brillante e con una carriera promettente, la sua vita sembra perfetta ma si sa, non è tutto oro ciò che luccica. Dopo aver sofferto molto, vuole rimettere insieme i cocci e ripartire da zero. Ed è qui che il destino le serve l’occasione che stava aspettando: l’incontro con due uomini che potrebbero sostituire la figura di Andreas.

Ma una volta aperto l’armadio con gli scheletri del passato, chi rimarrà ad affrontare la tempesta?

Un romanzo sulle seconde possibilità della vita e dell’amore e sulla forza di una donna
disposta a tutto per essere felice.

~Considerazione personale:

Devo ammettere che questo romanzo è stata una lettura molto scorrevole e piacevole. Mi sono approcciata quasi per caso alla lettura, grazie a un post che la stessa autrice aveva pubblicato su Instagram e devo dire che non sono rimasta delusa.

La storia ci parla di Sarah, una ragazza tenace, determinata e di successo: è proprietaria di un albergo sull’isola di Sylt, ha la fama, premi, partecipa a importanti convegni del settore. Eppure un macigno che non riesce a superare le grava sul cuore e non le permette di aprirsi all’amore… Almeno finché nella sua vita fanno capolino due uomini molto diversi tra loro che la manderanno in confusione. Erik giornalista e reporter con cui sarà antipatia al primo sguardo, complice un primo incontro quasi rocambolesco. Jakob, invece, incarna l’uomo perfetto, elegante, cordiale, vive a Parigi e lavora come architetto.

E mentre Sarah si riappacifica con una parte del suo passato, conquista nuovi riconomenti lavorativi ed è pronta a una nuova acquisizione di un bad and breakfast da rimodernare si troverà a stretto contatto con entrambi, sarà sopresa, delusa e alla fine capirà che non si possono combattere i sentimenti quando sono veri e sinceri.

Non voglio dire molto sulla trama perché non dovete godervi questo viaggio di rinascita, crescita e presa di consapevolezza di Sarah che capisce se stessa e i limiti che si era imposta per non soffrire ancora. Ho apprezzato molto non solo i protagonisti ma anche i personaggi secondari come Annika, (assistente di Sarah) Skyler e Jannick, i suoi migliori amici, che vi faranno divertire con i loro scambi e battute, anche Arthur. Mensione particolare alla scelta dell’ambientazione, un’isola che non conoscevo ma viene descritta con dovizia di particolari e mostra un lavoro di ricerca che si nota e vi farà venire voglia di fare delle ricerche per saperne di più. Scelta originale che mi è piaciuta.

La storia è un mix di momenti divertenti e brillanti, altri più emozionanti che fanno riflettere, altri che ci mostrano la forza di fare il primo passo, di comprendere i propri errori. Tra matrimoni da organizzare, cerimonie a cui presenziare davanti alla famiglia riunita e la presente costante e misteriosa del faro, che in certo senso guiderà le scelte dei personaggi, ritroverete una Sarah nuova e più consapevole alle fine della storia.

I temi affrontati sono molteplici: c’è il primo amore, quello vero, che non si può dimenticare anche se per forza di cosa si deve andare avanti. Devo dire che il personaggio di Andreas è una presenza che si avverte fino alla fine ed una scelta che ho apprezzato. Poi capirete…

C’è il tema della famiglia: quella che che ti giudica, per cui non sei mai abbastanza, che ti fa soffrire. E ci sono anche le sorprese di rapporti creduti persi nel tempo eppure forti tanto da concedere una seconda opportunità. C’è l’amicizia, il duro lavoro per raggiungere obiettivi importanti. Troverete gli abbagli e il ricredersi su chi si era “giudicato” in fretta. Ma soprattutto c’è la forza di una donna che, malgrado tutto, non si arrende e una volta capito cosa conta davvero nella sua vita lotterà per non perderlo.

Lo consiglio a chi ama le storie odio amore che strappano un attimo prima un sorriso e quello dopo fanno emozionare e riflettere.

Ringrazio l’autrice per la collaborazione e disponibilità. Un grazie a voi che ci leggete e seguite.

Non mi resta che rimandarvi al prossimo libro.

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...