Recensioni

Stringimi l’anima (vol.1)

Oggi vi parlo de:

~Stringimi l’anima

~Serie: holdme vol. 1

~Autore: Kiara Maly

~Editore: Literary Romance

~Data di pubblicazione: 18 novembre 2021

~Genere: romance – new adult

~Cartaceo pag. 238

~Trama:

«Aspiravo all’invisibilità e all’indifferenza, mi crogiolavo in giornate copie conformi, prive di illusioni e disillusioni. Amavo la banalità del nulla quotidiano.»

Giulia, trecce nere di capelli sottili, occhi verde-argento nascosti dietro occhiali troppo grandi, pelle trasparente come carta velina, ginocchia appuntite, unghie fragili. Giulia e la bilancia; Giulia e il cibo; Giulia e due dita in gola.
E poi, Giulia e Gufo, o meglio Guglielmo Foresta – per le donne Il Conquistatore –, aria beffarda, capelli color caffelatte e il bisogno di perdonare se stesso dietro il suo fare da sciupafemmine.

Giulia e Guglielmo si scontrano, letteralmente, sotto la pioggia battente di una nottata milanese, lui in sella alla sua fedele moto, lei in bici; quell’impatto segna però l’inizio di una strana amicizia che ha sin da subito il sapore agrodolce dell’amore e racchiude in sé un magico potere salvifico.

Stringimi l’anima racconta con estrema delicatezza i confini di un baratro in cui si può precipitare quando si perde il controllo, e lo fa con tocco lieve arrivando proprio lì, in quel punto del corpo in cui fa più male e in cui si celano i vuoti dell’essere umano.

~Considerazione personale:

Nonostante segua l’autrice da molto tempo è il primo libro che ho finalmente il tempo e il piacere di leggere. La storia ci parla di Gufo e Gima, o meglio, Guglielmo e Giulia: due ragazzi che non hanno nulla in comune, che si incontrano in modo improvviso e non del tutto convenzionale. Lui è il solito ragazzo affascinante che ama le alte velocità e cambia donne come calzini, che considera come unica fidanzata la sua moto. Lei appare come la ragazzina anonima e timida che ama i libri e l’indipendenza. Sulla carta nulla li lega, nessun punto di contatto eppure Guglielmo resta affascinato dalla ragazzina con gli occhiali e le trecce da Cappuccetto Rosso. Da qui avrà inizio un’amicizia particolare che metterà a nudo entrambi e darà modo di affrontare insieme quelle fragilità e paure che costeggiano le loro vite.

Devo dire che ho trovato una storia molto dolce, come dolce è il rapporto tra i due protagonisti. Gufo e Gima possono apparire all’esterno in un determinato modo, ma in realtà ambedue nascondono le ferite che di portano dentro. Un elemento che li accomuna è il rapporto burrascoso con la rispettive famiglie: Guglielmo a causa di un errore che crede non sarà mai perdonato; Giulia, invece, a seguito di vari traumi non superati si allontana dalla presenza opprimente della madre e della sua nuova famiglia. In realtà ho apprezzato scoprire come la visione che i due hanno dei loro familiari sia un po’ distorta, perché da entrambe le parti io ho visto molti segni di apertura verso i figli. Altro punto in comune della coppia è l’amore indizionato per i propri fratelli: Guglielmo ha Lulù, la sua romantica sorellina amante di romanzi rosa; Gima invece ha il suo fratellino Luca, unica luce infondo al tunnel.

Non voglio dire molto ma l’autrice ci introduce temi importanti che vengono affrontati con cognizione di causa e delicatezza. Lo scopo è non è quello di dare lezioni, ma mostrarci un viaggio che porterà due ragazzi ad accettare se stessi e a raggiungere una maggiore consapevolezza di sé e degli altri, imparando a perdonare e concedere quella seconda opportunità che tanto spaventa.

Come accennato si parla di famiglia, ma anche di amicizia e non posso non citare il personaggio di Wapo che credo rivedremo presto… C’è la perdita, il senso di colpa, il voler controllare tutto attraverso comportamenti che non si reputano sbagliati, ma che possono diventare pericolosi. C’è la contro contro se stessi. C’è un forte legame tra i protagonisti, una forza, un’aura che li avvolge quando sono insieme… Un po’ come se nulla potesse scalfirli. Eppure tutti i nodi vengono al pettine e quando alla lotta per salvare se stessi subentra la voglia di fare di più, di comprendere, di crescere, determite scelte potrebbero sgretolare tutto. Saranno abbastanza forti da superare ogni ostacolo? A voi scoprirlo.

Ho letto il romanzo in pochissimo tempo, è molto scorrevole ed interessante. Ero proprio curiosa di capire come il tema cardine scelto venisse affrontato e devo dire che non sono rimasta delusa. Entrambi i protagonisti sanno entrarti dentro ed è impossibile non affezionarsi e fare il tifo per loro, soprattutto per la metamorfosi che affrontano entrambi.

Lo consiglio a chi ama le storie dolci, che sanno mixare bene emozione, sorrisi e riflessioni serie. Attendo di leggere il secondo volume, curiosità di capire una mia piccola congettura sulla nuova coppia.

Ringrazio l’autrice per la copia carta e la bellissima dedica. Un grazie alla casa editrice, a chi ci segue e legge.

Nom posso che rimandarvi al prossimo libro.

A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...